Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 4 Gennaio 2023

96

- Pubblicità -

Siamo di fronte a giochi di parole che tessono relazioni.

I discepoli ascoltano Giovanni parlare di Gesù: basta la sua parola perché loro, pieni di fiducia, lo seguano. E seguire Giovanni pieni di fiducia li porta a seguire Gesù, credendo in lui sulla sola parola di Giovanni. Una sorta di proprietà transitiva veicolata dalle parole di Giovanni avvicina i discepoli a una strada di vita.

Gesù guarda i due nuovi seguaci e parla con nitida franchezza: non gli importa nemmeno sapere chi siano; gli importa che sappiano ascoltarsi, che ascoltando il proprio cuore siano in grado di riconoscerne i desideri e di mettersi in moto. Ancora un intreccio di parole tesse storie: le domande difficili di Gesù sono fatte di parole semplici che creano autentici legami di vita.

- Pubblicità -

Le sue parole, ascoltate, mettono in moto e invitano a parlare e ad ascoltare ancora; a usare parole nette e chiare, a chiamare le cose col proprio nome, a dare nomi di vita nuova a ognuno, a ogni cosa.

Verena M.

Continua a leggere gli altri approfondimenti del giorno sul sito

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato