fra Stefano M. Bordignon – Commento al Vangelo del 24 Aprile 2023

289

Ecco due piccoli insegnamenti del Vangelo che ci possono accompagnare per questa giornata. Il primo nasce dalla domanda: perché cerchiamo Gesù? Che cosa ci aspettiamo da lui? Siamo in cerca di soluzioni ai problemi materiali della vita o siamo in cerca della vita eterna?

Naturalmente ci rivolgiamo a Gesù anche per le cose pratiche che riguardano la nostra vita, chiediamo il suo a iuto per la salute e poi per le relazioni importanti, il legami affettivi, gli impegni lavorativi, e tutto questo va bene, ma se questo è il tutto e non c’è nient’altro non va bene, se non cerchiamo Gesù per intraprendere un cammino di fede, allora sicuramente siamo fuori strada.

Ed ecco allora il secondo punto: in che cosa consiste l’opera di Dio? E Gesù risponde: che crediate in colui che il Padre ha mandato. E quindi potremmo condensare questi due punti dicendo la fede non è uno strumento per ottenere favori da Dio, ma al contrario noi dobbiamo fare tesoro dei segni con cui Dio ci accompagna nel nostro cammino, per passare dalle cose della terra alle cose del cielo.

- Pubblicità -

Il dono che Dio ci vuole dare è la pienezza della vita, e ciò che si aspetta da noi è la fede, che crediamo in Gesù.

Link al video

Fonte: il canale YOUTUBE di fra Stefano