fra Stefano M. Bordignon – Commento al Vangelo del 22 Giugno 2023

313

✝️ Commento al brano del Vangelo di:  ✝ Mt 6,7-15

Tutti i giorni noi preghiamo il Padre nostro, ed è veramente una preghiera stupenda, una preghiera che serve non solo per chiedere al Padre ciò di cui abbiamo veramente bisogno, ma ancor di più serve per ritrovare la direzione della nostra vita.

Il Padre nostro è una preghiera in cui non si sprecano le parole, è essenziale, e proprio per questo è una preghiera potente, perché non è annacquata di sentimentalismi, di ripetizioni inutili, e di quelle infarciture che a volte rischiano di portarci fuori strada. Innanzitutto, orientiamo il nostro cuore a Dio, e lo chiamiamo Padre, perché la paternità è la relazione umana che meglio descrive la nostra relazione con Dio.

- Pubblicità -

Poi ci ricordiamo che la meta del nostro cammino non è sulla terra ma è nei cieli, per cui se siamo troppo presi nel cercare di raggiungere i nostro obiettivi terreni ci correggiamo e mettiamo come meta il Regno di Dio. Chiediamo il cibo che ci serve per vivere, e non ne chiediamo di più, anzi, chiediamo solo quello che serve per vivere oggi. E chiediamo di essere liberati dal male che ci colpisce dall’interno con i peccati e dall’esterno con le tentazioni.

E allora, quando siamo smarriti, preghiamo come Gesù ci ha insegnato.

Link al video

Fonte: il canale YOUTUBE di fra Stefano