Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 22 Giugno 2023

234

È chiaro: una cosa è dire le preghiere, un’altra è pregare. Gesù ci insegna uno stile… ci fa capire che è importante entrare dentro una relazione… non una relazione con un Dio o semplicemente con Dio… ma con Dio Padre!

Le preghiere non servono a Dio per sapere cosa fare… perché Dio non è né il nostro amico immaginario, né il nostro genio della lampada tascabile… le preghiere aiutano noi ad entrare in relazione.

Ti è mai capitato di avere un problema… o un certo stato d’animo e averlo ancora più chiaro dopo averne semplicemente parlato con un interlocutore saggio? Ecco… pregare serve a noi, non a Dio, per avere chiaro ciò che è essenziale per noi… e in più ci apre a quella dimensione fondamentale della preghiera che è l’ascolto!

Dio è un Padre buono che non solo ascolta ciò che il figlio vuole dire… ma soprattutto è un Padre che parla… insomma, è un Dio che si è fatto Parola. Ecco perché in una relazione l’ascolto, la comunicazione è fondamentale!

In ogni relazione, prima di parlare, ascolta!

✝️ Commento al brano del Vangelo di:  ✝ Mt 6,7-15

AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay