Commento alle letture di domenica 24 dicembre 2017 per bambini – ElleDiCi

396

Spunti di riflessione dedicati ai catechisti o ai sacerdoti per impostare l’omelia per la messa con i bambini.

Capire le parole” per far cogliere o per chiarire il significato di espressioni chiave del testo.
Di più…” con qualche esempio tratto dalla vita o rivolto ad essa.
Per riassumere…” una domanda o una affermazione finale da lasciare alla giovane assemblea.

PRIMA LETTURA 2Sam 7,1-5.8-12.14.16

Capire le parole

  • Cedro. Grande albero della famiglia dei Pini.
  • Arca di Dio. È il Contenitore sacro che custodiva le due tavole di pietra sulle quali Mosè aveva inciso la legge di Dio.

Di più

  • Palazzo regale. Appena stabilitosi nella capitale Gerusalemme il re Davide si fa a costruire una casa degna di lui. Non è immaginabile un re senza un palazzo! Ma non è possibile neppure un Dio senza casa! Allora Davide vuole costruire un tempio per il Signore. Ma per bocca del profeta Natan, il Signore gli risponde: «Sono io che ti darò una casa, una grande famiglia». Dio non è preoccupato delle dimore di pietra che gli possiamo costruire. Ciò a cui davvero tiene è di avere un posto nel cuore degli uomini.

SECONDA LETTURA (Rm 16,25-27)

Capire le parole

  • Confermarvi nel mio Vangelo. Rendervi saldi e convinti.
  • Mistero. Verità che non si riesce a comprendere con la sola ragione umana. Qui il “mistero” è la venuta di Gesù Cristo.

VANGELO (Lc 1,26-38)

Capire le parole

  • Vergine. Donna che non ha mai avuto rapporti sessuali con un uomo.
  • Maria. È una ragazza di Israele. È fidanzata con Giuseppe, il falegname. Quando l’angelo del Signore le annuncia che avrà un figlio, fa fatica a crederci perché non vive ancora con Giuseppe! Ma comprende che niente è impossibile a Dio. E senza rifletterci molto, accetta che Dio trasformi la sua vita.
  • Gesù. In ebraico questo nome significa “Dio salva”.
  • L’Altissimo. È un modo di chiamare Dio.
  • Sterile. Che non può avere figli

Di più

  • Una Casetta. Il Signore invia il suo messaggero in una casetta di Nazareth. È lì che vive una ragazza chiamata Maria. Se l’angelo la saluta con tanto rispetto è perché Dio non ha mai trovato un cuore come il suo che lo accogliesse. Le chiede se vuole diventare la madre del Salvatore, così lungamente atteso dal suo popolo. Maria si fida del Signore e dice sì. Grazie a lei nascerà Gesù, il Figlio di Dio.

PER RIASSUMERE…

Spesso Dio arriva quando meno lo si attende come è stato per Maria Che sorpresa per lei a prendere che sarebbe diventata la madre del figlio di Dio noi lo sappiamo già non è straordinario.

Fonte – ElleDiCi

Scarica e colora la vignetta

[amazon_link asins=’8801058411,8801063113,8801056419,8801059892′ template=’ProductCarousel’ store=’ceriltuovol04-21′ marketplace=’IT’ link_id=’1e41c6f1-c47e-11e7-9974-417047202061′]

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO

Puoi leggere (o vedere) altri commenti al Vangelo di domenica 24 dicembre 2017 anche qui.

IV Domenica di Avvento – Anno B

[better-ads type=”banner” banner=”80570″ campaign=”none” count=”2″ columns=”1″ orderby=”rand” order=”ASC” align=”center” show-caption=”1″][/better-ads]

Lc 1, 26-38
Dal Vangelo secondo Luca

26Al sesto mese, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, 27a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. 28Entrando da lei, disse: «Rallégrati, piena di grazia: il Signore è con te». 29A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. 30L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. 31Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. 32Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre 33e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine». 34Allora Maria disse all’angelo: «Come avverrà questo, poiché non conosco uomo?». 35Le rispose l’angelo: «Lo Spirito Santo scenderà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Perciò colui che nascerà sarà santo e sarà chiamato Figlio di Dio. 36Ed ecco, Elisabetta, tua parente, nella sua vecchiaia ha concepito anch’essa un figlio e questo è il sesto mese per lei, che era detta sterile: 37nulla è impossibile a Dio». 38Allora Maria disse: «Ecco la serva del Signore: avvenga per me secondo la tua parola». E l’angelo si allontanò da lei.

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

  • 24 – 30 Dicembre 2017
  • Tempo di Avvento IV
  • Colore Viola
  • Lezionario: Ciclo B
  • Salterio: sett. 4

Fonte: LaSacraBibbia.net

LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO