Commento al Vangelo del 2 novembre 2015 – don Paolo Malerba

76

Don Paolo Malerba, missionario Fidei Donum in Kenya nella diocesi di Marsabit, offre una riflessione sulla giornata del 2 novembre 2015, COMMEMORAZIONE DEI FEDELI DEFUNTI.

Articolo precedenteIl Vangelo del Giorno, 2 novembre 2015 – Gv 6, 37-40
Articolo successivoCommento al Vangelo del 8 novembre 2015 – Paolo Curtaz