Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 17 Febbraio 2021

60

Abbiamo lasciato Marco e la Quaresima ci fa camminare verso la Pasqua con questo passo di Matteo che ci apre alla dimensione interiore di noi stessi: da una dimensione puramente esteriore rispetto a quello che facciamo e a come siamo visti dagli altri, ad una dimensione interiore dove nessuno vede ciò che facciamo, soltanto Dio.

Questo è il passaggio di conversione che ogni anno la Quaresima ci chiede: rientrare in noi stessi per guardare nel profondo del nostro cuore e aprirlo veramente alla relazione con noi, con Dio, e con gli altri.

Una relazione che non viene mascherata da ciò che facciamo ma da ciò che siamo, un cammino di intimità con noi e con Dio, un cammino di profondità dove le tre attitudini fondamentali dell’uomo: la relazione con Dio, la relazione con se stessi, e la relazione con gli altri indicate in questo passo rispettivamente con la preghiera, il digiuno, e la Carità vengono ad essere interpretate secondo la legge dell’interiorità.

Reinterpretare tutto ciò che facciamo alla luce di Dio, tutto ciò che siamo alla luce di Dio, reinterpretare il nostro stesso rapporto con Dio per vedere se anche lì c’è ipocrisia. Il cammino della Quaresima è un cammino che ci scava dentro per far uscire l’acqua sorgiva, per far uscire la gioia dell’amore purificato, un cammino che richiede impegno ma che offre il centuplo.

Quaranta giorni che iniziano oggi come 40 passi per arrivare alla libertà: quella terra promessa che il Signore darà a chi si apre a lui con tutto il cuore. Buon Cammino a tutti! Sr Palmarita Guida 


A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade