Paolo Curtaz – Commento al Vangelo del 11 Maggio 2021 – Gv 16, 5-11

113

Bene per noi che il Signore sia tornato presso il Padre. Bene per noi che, così, impariamo a crescere nella fede e la smettiamo di cercare Dio solo perché ci consola e risolve i nostri problemi.

Bene per noi perché così saremo pronti ad accogliere il dono dello Spirito che completa in noi l’opera iniziata dal Maestro. Bene per noi perché, se abbiamo davvero voglia di camminare, possiamo imparare a diventare discepoli e a vivere quanto il Signore ci ha promesso.

Alla luce dello Spirito riconosciamo che il peccato è rifiutare il Cristo, capiamo che Gesù riceve giustizia dal Padre che manifesta a tutti chi egli è veramente, resuscitandolo dai morti, crediamo che il giudizio del Padre non è contro di noi ma contro il principe di questo mondo, il diavolo.

Bene per noi che il Signore ci crede capaci di crescere. È ora di diventare adulti.

Fonte | LEGGI ALTRI COMMENTI AL VANGELO DEL GIORNO


Articolo precedenteCommento al Vangelo del 11 Maggio 2021 – Don Francesco Cristofaro
Articolo successivoCommento al Vangelo di domenica 16 Maggio 2021 – Paolo Curtaz