Oasi Mariana Betania – Commento al Vangelo del 6 Maggio 2019 – Gv 6, 22-29

2

Alla folla che lo cerca dopo aver assistito al miracolo
dei pani moltiplicati – dei quale tutti si sono sfamati –
Gesù chiede di andare oltre il miracolo
e di darsi da fare per procurarsi un cibo che non perisce,
ma che dura per la vita eterna, lasciando intendere
– come del resto spesso afferma nel suo insegnamento –
che la cosa più importante che a Dio fa piacere
è quella di adoperarsi per compiere le opere di Dio,
proprio come lui stesso sempre fa.
È per questo che alla loro domanda
su cosa debbano fare per compiere le opere di Dio
Gesù non risponde con una lista di cose da fare
e neppure con un elenco di verbi da coniugare,
ma si limita a dire loro che l’opera di Dio
è quella di credere in lui.
Perché chi veramente crede in lui compirà
– come ha fatto lui – soltanto ciò che piace a Dio.

[box type=”info” align=”” class=”” width=””]Qui puoi continuare a leggere altri commenti al Vangelo del giorno.[/box]

[box type=”shadow” align=”” class=”” width=””]

Datevi da fare non per il cibo che non dura, ma per il cibo che rimane per la vita eterna. 

Dal Vangelo secondo Giovanni
Gv 6, 22-29

Il giorno dopo, la folla, rimasta dall’altra parte del mare, vide che c’era soltanto una barca e che Gesù non era salito con i suoi discepoli sulla barca, ma i suoi discepoli erano partiti da soli. Altre barche erano giunte da Tiberìade, vicino al luogo dove avevano mangiato il pane, dopo che il Signore aveva reso grazie.

Quando dunque la folla vide che Gesù non era più là e nemmeno i suoi discepoli, salì sulle barche e si diresse alla volta di Cafàrnao alla ricerca di Gesù. Lo trovarono di là dal mare e gli dissero: «Rabbì, quando sei venuto qua?».

Gesù rispose loro: «In verità, in verità io vi dico: voi mi cercate non perché avete visto dei segni, ma perché avete mangiato di quei pani e vi siete saziati. Datevi da fare non per il cibo che non dura, ma per il cibo che rimane per la vita eterna e che il Figlio dell’uomo vi darà. Perché su di lui il Padre, Dio, ha messo il suo sigillo».

Gli dissero allora: «Che cosa dobbiamo compiere per fare le opere di Dio?». Gesù rispose loro: «Questa è l’opera di Dio: che crediate in colui che egli ha mandato».

C: Parola del Signore.
A: Lode a Te o Cristo.

[/box]

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.