IUSVE Cube Radio – Riflessione al Vangelo del 11 Dicembre 2019

422

Tutti affrontiamo delle difficoltà quotidiane che spesso non siamo in grado di risolvere da soli.
Condividi sui social una piccola sventura che hai vissuto questa settimana accompagnata dall’hashtag #pesoleggero e fatti aiutare nel trovare una soluzione!

Che peso ha la felicita?

Il cortometraggio dal titolo “Alike short film” racconta in maniera molto eloquente come la felicità di grandi e piccoli possa consistere nel tessere rapporti umani autentici, nel gustare l’arte, nel permettersi di sognare.

Il mio peso è leggero

Un amico mi ha posato una mano lieve sulla spalla e mi ha confidato «dove trovi qualcuno che ti scalda il cuore, lì c’è Dio che tocca la tua vita». Mi ha meravigliato perché per me la dimensione spirituale è sempre stata sinonimo di pesantezza, di noia, di dovere, di musi lungi e tristi. Lui no.
Lui mi ha raccontato il contatto tra terra e cielo con il divertimento, il sorriso, il gusto delle gioie della vita e il piacere della tavola vista anche la sua bravura in cucina. E con un carico leggero sulle spalle. Non è forse questo che ci suggeriscono le Scritture quando ci descrivono la vita di Gesù, il Maestro?

Fonte


Venite a me, voi tutti che siete affaticati.
Dal Vangelo secondo Matteo Mt 11, 28-30   In quel tempo, Gesù disse:   «Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi, e io vi darò ristoro. Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per la vostra vita. Il mio giogo infatti è dolce e il mio peso leggero». Parola del Signore