Fabrizio Francesco Campus – Commento al Vangelo del giorno – 14 Aprile 2022

110

- Pubblicità -

“Capite quello che ho fatto per voi?”

No, Signore, non capisco. Non riesco e mi capita di non volere. Non capisco, perché Tu ami dal principio alla fine. Io, invece, tante volte mi fermo sulla soglia, alla copertina, all’apparenza, senza entrare in questo mistero D’Amore che sei venuto ad annunciarci e che è infinitamente più grande di noi.

Non capisco, perché Tu condividi il Pane con chi sai che ti ha già tradito in cuor suo; perché Tu che sei Re, il Creatore, ti metti a lavare i piedi ai discepoli, a noi, a me; perché guardi con amore chi ti ha appena rinnegato, porgi l’altra guancia a chi ti sta condannando ingiustamente e – agonizzante sulla Croce – perdoni chi ti sta uccidendo.

Questo è il Tuo Testamento per l’umanità, per me. “Fate questo in memoria di me”, non “solo” l’Eucarestia ma ogni gesto che Ti ha portato al dono estremo, affinché attraverso di noi Tu sia riconosciuto dal mondo. Allora aiutami a capire tutto questo e a viverlo.


AUTORE: Fabrizio Francesco CampusSITO WEB TELEGRAM

Articolo precedentela Parola in centoparole – Commento all’orazione di Colletta del 14 Aprile 2022
Articolo successivoEnzo Bianchi – Commento al Vangelo del 17 Aprile 2022