don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 5 Febbraio 2021

60

“Erode aveva mandato ad arrestare Giovanni”

La relazione tra Erode ed Erodìade era una relazione adulterina, in quanto Erodìade era sposata con Filippo, fratello di Erode. Questo entrambi lo sapevano bene, ma dava fastidio che Giovanni il Battista li richiamasse alla fedeltà coniugale.

sa accade quando qualcuno ci dice una verità che tuttavia non vogliamo ammettere o riconoscere? Le reazioni dipendono esattamente dai diversi gradi di orgoglio o di umiltà di chi accoglie il messaggio. Ad un estremo c’è Erodìade che addirittura odia Giovanni e vuole farlo morire. Un gradino sotto c’è invece la soluzione più diplomatica e di compromesso che cerca di adottare Erode. Riconoscere la verità, ascoltarla, ma rimanere nelle proprie scelte e nelle proprie convinzioni dinanzi alla verità. C’è poi chi è umile e fa tesoro delle correzioni dell’altro, si lascia illuminare dalla verità e corregge la propria condotta. Infine c’è chi oltre a quest’ultimo atteggiamento, sa anche ringraziare ed essere riconoscente verso chi lo ha corretto, aumentando la stima nei confronti di chi gli ha offerto un’occasione preziosa per migliorarsi e camminare più speditamente verso la propria salvezza. E tu come reagisci?

In breve

La verità a volte fa soffrire. Ma accoglierla è l’unico modo per migliorarsi e per camminare più speditamente verso la propria salvezza.


Di don Vincenzo Marinelli anche i libretti de La Buona Novella per Avvento-Natale, Quaresima e Tempo Pasquale disponibili su: AMAZON | IBS e su https://www.cognitoforms.com/LaBuonaNovella1/libri

TelegramInstagram | Facebook | Youtube