don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 28 Ottobre 2020

90

“Erano venuti per ascoltarlo”

Il Vangelo ricorda spesso questa attrazione delle folle verso Gesù per ascoltarlo. Eppure non c’erano i social, non c’era la stampa, nè la televisione. Le notizie si diffondevano con una certa lentezza. Eppure davanti a Gesù c’era sempre molta folla. Evidentemente il mezzo di diffusione più in voga e più efficace di quel tempo, il passaparola, doveva essere davvero molto rapido.
Ma non si percorrevano invano i chilometri per incontrare Gesù. Chi lo ascoltava con il cuore aperto tornava diverso da come era arrivato. Forse non cercava la guarigione del corpo, ma nel profondo del suo animo portava delle domande, dei dubbi, delle speranze che lo rendevano inquieto. E quella parola di Gesù arrivava proprio lì, a toccare quel punto preciso sul quale si avvertiva il bisogno di avere chiarezza, di avvertire un pò di pace, di trovare un pò di consolazione.

Anche se non si può conoscere il tono di voce di Gesù, eppure lo si può immaginare dalla pace, dalla gioia, dalla speranza che traspira dalle sue parole. Erano parole che guarivano chi le ascoltava. Rimanevano nel cuore a lungo, in alcuni casi portavano ad un cambiamento di vita radicale e repentino.
Non hai mai fatto l’esperienza della consolazione della Parola del Signore?
Rileggi più volte lo stesso brano del Vangelo. Una dopo l’altra. Rileggilo una prima volta, per allontanare ogni genere di distrazione. Rileggilo una seconda per comprendere il senso del testo. Rileggilo ancora per trovare quel particolare che immediatamente ti colpisce. Rileggilo nuovamente chiedendoti che succede attorno a quel particolare, a quella frase. Rileggilo un’altra volta ancora perchè non puoi lasciare quel particolare in quel contesto. Devi portarlo con te, dentro alla tua vita, al tuo mondo. Allora la Parola di Dio potrà offrirti la sua consolazione.

In breve

Anche oggi ascoltare e leggere la Parola di Dio può portare consolazione al cuore, smuovere i dubbi e infondere pace e speranza nell’animo. Ma devi rileggere più volte la Parola di Dio. Ogni volta con un obiettivo diverso, finchè giungerai alla dolcezza del suo frutto.
Leggi l’intera riflessione per ulteriori dettagli


Di don Vincenzo Marinelli anche il libretto:

La buona novella. Riflessioni per l’Avvento e il Natale disponibile su: AMAZON | IBS

Commento a cura di don Vincenzo Marinelli