don Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 19 Novembre 2019

1

“Era piccolo di statura”

L’altezza impediva a Zaccheo di vedere Gesù. Lui ha fatto la cosa più semplice e più spontanea per trovare il modo di poterlo osservare: salire su un albero. Ha cercato una soluzione umana. Ma non è questo quello che Gesù aveva riservato per la sua vita. Gesù si ferma e chiede a Zaccheo di scendere, di abbandonare quella soluzione funzionale certo, ma temporanea.

Da quell’albero avrebbe solo visto passare Gesù, non avrebbe raggiunto lo scopo vero che sentiva nel cuore: incontrarLo. La grazia è entrata nella vita di Zaccheo e gli ha sconvolto i piani, ha mandato all’aria quella “soluzione” da lui congegnata e gli ha mostrato che quando l’uomo deve realizzare dei progetti che Dio gli mette nel cuore non ci si può accontentare. Non si possono adottare soluzioni formali o di facciata.

È la grazia di Dio che ti mette davanti il modo per risolvere la difficoltà alla radice e contemporaneamente ti fa vedere quanto nonostante i tuoi sforzi, la tua soluzione non era granchè. Dio può fare di più e meglio, non rifugiarti in soluzioni umane.

In breve

Davanti alle difficoltà non sempre le tue soluzioni umane ti aiutano a raggiungere il cuore del problema. Sappi attendere che Dio ti indichi, a suo tempo e a suo modo, la soluzione giusta per compiere quello che ti ha messo nel cuore, secondo la sua volontà.

LEGGI IL BRANO DEL VANGELO DI OGGI

Il Figlio dell’uomo era venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto

Dal Vangelo secondo Luca
Lc 19, 1-10
 
In quel tempo, Gesù entrò nella città di Gèrico e la stava attraversando, quand’ecco un uomo, di nome Zacchèo, capo dei pubblicani e ricco, cercava di vedere chi era Gesù, ma non gli riusciva a causa della folla, perché era piccolo di statura. Allora corse avanti e, per riuscire a vederlo, salì su un sicomòro, perché doveva passare di là.
 
Quando giunse sul luogo, Gesù alzò lo sguardo e gli disse: «Zacchèo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua». Scese in fretta e lo accolse pieno di gioia. Vedendo ciò, tutti mormoravano: «È entrato in casa di un peccatore!».
 
Ma Zacchèo, alzatosi, disse al Signore: «Ecco, Signore, io do la metà di ciò che possiedo ai poveri e, se ho rubato a qualcuno, restituisco quattro volte tanto».
 
Gesù gli rispose: «Oggi per questa casa è venuta la salvezza, perché anch’egli è figlio di Abramo. Il Figlio dell’uomo infatti è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto».

Parola del Signore