don Francesco Paglia – Commento al Vangelo del 1 Ottobre 2020

247

“La messe é molta ma sono pochi gli operai, pregate dunque!”

Oggi celebriamo la memoria di Santa Teresina del Bambino Gesù, una piccola ma grande santa, che ha fatto dell’amore la sua prima e fondamentale vocazione! Avrebbe voluto essere, sacerdote, missionario, avrebbe voluto fare del bene al mondo intero e decise di farsi monaca di clausura! Una decisione pazzesca al sentirla parlare di tutto il bene che aveva nel cuore e che avrebbe voluto fare nel mondo intero… Perché questa scelta così particolare?

Lo dice lei: “nel cuore della chiesa mia madre, io sarò l’amore”! Ecco la scelta, ecco la risposta alla vocazione più intima e vera, la risposta al dono della vita diventa mettere la propria vita in donazione! E non é sempre né così facile né così scontato… Ecco perché Gesù stesso ci invita a pregare! Ci vuole preghiera per le vocazioni, altrimenti il cuore di tanti non si potrà mai scaldare e riconoscere li la voce di Dio che li chiama…

Abbiamo un compito fondamentale in questo, perché vorremmo tanto e tante cose dai nostri sacerdoti e pastori, ma non ci rendiamo conto tante volte che stiamo rimanendo veramente in pochi, e quello che prima facevano 9 sacerdoti in un paese, ormai lo fa uno solo se pure va bene! Preghiamo allora e intensifichiamo ogni giorno queste preghiere per bussare al cuore di Dio che bussi al cuore di tanti!!!!


A cura di don Francesco Paglia

Coordinatore del Centro diocesano vocazioni della Diocesi di Frosinone