don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 6 Giugno 2022

87

- Pubblicità -

Commento al Vangelo di Lunedì 6 Giugno 2022 – BVM Madre della Chiesa – X settimana tempo ordinario

La Chiesa è la comunità dei fedeli, di coloro cioè che hanno scelto di credere in Gesù, Figlio di Dio. Gesù in croce poteva ben immaginare che la vita di un figlio non può essere piena senza il conforto e la presenza dei genitori. Per questo ci fa diventare figli di Dio, avendo Dio come Padre nostro, e in croce ci consegna tra le braccia di sua madre, Maria.

Non si può avere Dio come Padre se non si ha Maria come Madre, perché Maria è stata colei di cui il Signore si è fidato, anzi Egli stesso si è affidato alla Vergine perché il suo progetto di salvezza continuasse. È Lei che ha custodito Gesù aiutandolo ad arrivare sulla croce, il suo trono di potenza. È a Lei che oggi ci affida ma anche ci viene affidata da Gesù.

Troppe correnti di pensiero evangeliche vorrebbero relegare la Vergine a mero strumento col quale Gesù è venuto nel mondo, ma Maria è molto di più: ha guidato e insegnato a Gesù a fare la volontà del Padre, perché quella volontà Lei la conosce bene. E oggi ci affidiamo a Lei perché guidi e insegni a noi a fare lo stesso.

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE


Articolo precedentedon Franco Mastrolonardo – Commento al Vangelo di oggi – 6 Giugno 2022
Articolo successivodon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 6 Giugno 2022