Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 9 Agosto 2021

130

Nella meditazione del vangelo di oggi mi sono soffermato sulla saggezza delle cinque vergini.

Questa saggezza non sta nel non addormentarsi (perché di fatto si addormentano tutte e dieci) non sta nell’essere perfette… nel non avere debolezze… no! la saggezza delle cinque vergini sagge sta nell’essere previdenti… lungimiranti… o meglio, nel non farsi confondere dal facile entusiasmo delle cose o anche dal non perdere di vista che tutto ciò che fanno è comunque un mezzo per la santità.

Le stolte sono tanto prese dalla venuta dello sposo che perdono di vista la loro missione, rimanere con le lampade accese… le sagge, invece, hanno subito focalizzato che la loro missione è rimanere con le lampade accese per lo sposo. Hanno saputo guardare oltre… hanno sempre tenuto in mente la loro missione…

A volte, ci manca questa saggezza… ci perdiamo per strada… ci coinvolgiamo tanto in quello che facciamo che perdiamo di vista quello che siamo! ecco, proprio così… e allora ci sono genitori che presi dalle cose da fare si perdono per strada il dialogo con i loro figli… o fidanzati che presi dal lavoro o anche dai preparativi del matrimonio si perdono di vista la loro relazione… o sposi che presi dalla quotidianità si perdono parti della loro storia d’amore… o amici che si allontanano senza neanche accorgersene… ma anche preti che sono oberati dal lavoro della vigna del Signore si dimenticano del Signore della vigna…

Non permettere alle troppe cose da fare di farti perdere di vista quello che sei… quello che il Signore vuole da te!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 9 Agosto 2021
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 9 Agosto 2021