Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 24 Marzo 2022

78

- Pubblicità -

Il vangelo di oggi mi fa pensare che a volte anche noi ci comportiamo come queste persone che davanti l’evidenza si fanno prendere dai dubbi, dai sospetti, dagli inganni.

Gesù fa un miracolo… fa un esorcismo e al posto di vedere l’opera di Dio, cercano la fregatura!

Forse anche noi ci facciamo prendere dalla malizia… forse anche a noi manca la semplicità, quella genuinità che non è né superficialità, né ingenuità, ma fiducia. Fiducia in Dio, nella vita, negli altri!

Non voglio essere distaccato dalla realtà delle cose… non vedo il mondo a cuoricini o tutto rose e fiori, ma non voglio, non posso, non devo farmi inquinare, rovinare il cuore da ciò che di sbagliato o cattivo c’è attorno a me e spesso anche lontano da me!

Perché il male deve lasciare dentro di noi più traccia del bene? perché il male deve influenzare i nostri pensieri più del bene?

Se riuscissimo ad essere più obiettivi… più semplici… anche più neutri nei confronti della realtà, se riuscissimo non guardare ciò che ci circonda con il filtro della malizia… sarebbe tutto più bello… sarebbe tutto più facile!

Credere in Dio significa anche dare fiducia a chi ci sta accanto!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentela Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 24 Marzo 2022
Articolo successivop. Ermes Ronchi – Commento al Vangelo di domenica 27 Marzo 2022