Commento al Vangelo del giorno – 13 dicembre 2016 – don Mauro Leonardi

151

mauro-leonardi

In quel tempo, disse Gesù ai principi dei sacerdoti e agli anziani del popolo: «Che ve ne pare? Un uomo aveva due figli; rivoltosi al primo disse: Figlio, và oggi a lavorare nella vigna. Ed egli rispose: Sì, signore; ma non andò. Rivoltosi al secondo, gli disse lo stesso. Ed egli rispose: Non ne ho voglia; ma poi, pentitosi, ci andò. Chi dei due ha compiuto la volontà del padre?».

Dicono: «L’ultimo». E Gesù disse loro: «In verità vi dico: I pubblicani e le prostitute vi passano avanti nel regno di Dio. E’ venuto a voi Giovanni nella via della giustizia e non gli avete creduto; i pubblicani e le prostitute invece gli hanno creduto. Voi, al contrario, pur avendo visto queste cose, non vi siete nemmeno pentiti per credergli». Matteo 21,28-32

Commento al Vangelo

In tempo di bilanci, alla fine di un anno, le parole di Gesù ci invitano con forza a perseguire una totale autenticità rispetto alle nostre vite e vocazioni.

Non si tratta di un’adesione verbale, ma di un’adesione della volontà e del cuore che è più forte delle nostre stesse cadute e mancanze.

Non si tratta di fare le cose bene e da persone per bene ma di fare il bene e di sforzarsi di farlo, nonostante la nostra fragilità, confidando nell’aiuto, nel perdono e nella presenza del Signore accanto a noi ogni giorno.

Poesia

C’è una vigna da lavorare.
C’è un padre che chiede aiuto ai figli.
C’è da lavorare.
C’è da obbedire.
C’è da faticare.
Solo l’amore, il rispetto, la fiducia, la gratitudine, mi faranno andare.
Se non amo.
Nemmeno rispetto, nemmeno credo, e non sento gratitudine.
E allora non andrò, non lavorerò, non faticherò, non ubbidirò.
Casomai dirò: Si, vado.
Ma sarà un si per fare no.
Ecco perché peccatori e peccatrici pubbliche già mi passano avanti.
Perché loro amano te, credono in te, rispettano il tuo regno, la tua vita.
E sono già lì, nella vigna, con te, per te.
Fammi capace d’amare come loro: pentiti, fedeli, innamorati.

[divider style=”solid” top=”10″ bottom=”10″][box type=”info” align=”aligncenter” ]

don Mauro offre la possibilità di lasciare intenzioni per la Messa della mattina sulla pagina Facebook del suo blog “Come Gesù” ogni giorno alle ore 19.
[/box]

Questo commento/poesia del vangelo del giorno è fatto dalla prospettiva di una delle donne senza nome che seguivano Gesù (cfr Lc 8, 1-3). Il suo nome è Zippi (Zippora).

A cura di don Mauro Leonardi – Il suo blog è “Come Gesù

[divider style=”solid” top=”10″ bottom=”10″]

[one_fourth]

[/one_fourth]

[one_fourth]

[/one_fourth]

[one_fourth]

[/one_fourth]

[one_fourth_last]

[/one_fourth_last]

“Una donna del vangelo” è anche sul network Papaboys