Commento al Vangelo del giorno – 12 dicembre 2016 – don Mauro Leonardi

212

mauro-leonardi

In quel tempo, entrato Gesù nel tempio, mentre insegnava gli si avvicinarono i sommi sacerdoti e gli anziani del popolo e gli dissero: «Con quale autorità fai questo? Chi ti ha dato questa autorità?». Gesù rispose: «Vi farò anch’io una domanda e se voi mi rispondete, vi dirò anche con quale autorità faccio questo. Il battesimo di Giovanni da dove veniva? Dal cielo o dagli uomini?». Ed essi riflettevano tra sé dicendo: «Se diciamo: “dal Cielo”, ci risponderà: “perché dunque non gli avete creduto?”; se diciamo “dagli uomini”, abbiamo timore della folla, perché tutti considerano Giovanni un profeta». Rispondendo perciò a Gesù, dissero: «Non lo sappiamo». Allora anch’egli disse loro: «Neanch’io vi dico con quale autorità faccio queste cose». Matteo 21,23-27

Commento al Vangelo

Ancora una volta Gesù insiste sul valore della memoria che si attualizza nel presente vigile. Se i farisei avessero riconosciuto in Giovanni Battista il profeta che era, non avrebbero potuto ignorare la sua identità. E invece coloro che erano bravissimi a prevedere quale sarebbe stato il tempo atmosferico diventano ciechi di fronte al seme che Giovanni era e che in Gesù diventa frutto maturo.

Poesia

Hai un’autorità che sa di cielo e di carne che sa di Dio e di uomo.
Hai un’autorità che ha il cuore di carne e un amore di cielo.
Hai un autorità che fa del cielo, opere, fatti, miracoli, vita.
Hai un’autorità che viene da dove viene quella di Giovanni. Viene dal cielo. Tocca gli uomini.

Se non credo in Giovanni.
Se non credo negli uomini.
Non posso dire di credere in te.
Non posso dire nulla.

[divider style=”solid” top=”10″ bottom=”10″][box type=”info” align=”aligncenter” ]

don Mauro offre la possibilità di lasciare intenzioni per la Messa della mattina sulla pagina Facebook del suo blog “Come Gesù” ogni giorno alle ore 19.
[/box]

Questo commento/poesia del vangelo del giorno è fatto dalla prospettiva di una delle donne senza nome che seguivano Gesù (cfr Lc 8, 1-3). Il suo nome è Zippi (Zippora).

A cura di don Mauro Leonardi – Il suo blog è “Come Gesù

[divider style=”solid” top=”10″ bottom=”10″]

[one_fourth]

[/one_fourth]

[one_fourth]

[/one_fourth]

[one_fourth]

[/one_fourth]

[one_fourth_last]

[/one_fourth_last]

“Una donna del vangelo” è anche sul network Papaboys