don Marco Pozza

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 29 Marzo 2020

Il paese delle lacrime Una lacrima è la forza idraulica più potente dell'universo: non conosco una parola altrettanto efficace o eloquente di...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 22 Marzo 2020

Il fango dei farisei e il fango di Cristo Non c'è nulla da fare: “Non c'è più cieco di chi non vuol...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 15 Marzo 2020

Ti sei mai misurato la sete? Stanno per chiudere le chiese-sorgenti mentre il popolo arde dalla sete. Anche Dio, che fra poco...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 8 Marzo 2020

L'ecografia di Dio Il maggior disprezzo che Satana conosca è lasciar morire l'uomo e la donna di dubbi, dopo averglieli fatti nascere...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 1 Marzo 2020

Che onore essere tentato dal Demonio Troppo faticoso resistere ad una tentazione: meglio farmela amica e capire ciò che vuole. Il Demonio...

don Marco Pozza – La quarantena, la Quaresima e il prosciutto

Durano quaranta giorni entrambe la quarantena e la Quaresima. Un pugno di giornate nate apposta per fare esplodere la mancanza. La...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 23 Febbraio 2020

Non ti basta? Ecco qui: sfògati finchè ti piace Perché non c'è grandezza dove non c'è passione, cioè esagerazione. Nel mondo nulla...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 16 Febbraio 2020

La differenza tra avere carattere ed essere arrogante Più uno stato è corrotto, più ama emanare delle leggi: per questo «non c'è...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 9 Febbraio 2020

Chi non fa luce è pregato di non fare ombra Il sale: è sempre quel pizzico di sale in più o in...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 2 Febbraio 2020

Cristo è la più grande contraddizione vivente Sono due i giorni che segnano la nostra esistenza, segnalando la nostra presenza nel mondo:...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 26 Gennaio 2020

Gesù suona i campanelli e (non) scappa Alzarsi col bel tempo è da tutti: il sole, però, certi giorni si accende dentro...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 12 Gennaio 2020

Storia di un Dio senza babbucce In basso, proprio tanto in basso, così in basso da “tutti giù per terra!”. Così in...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 5 Gennaio 2020

L'evangelista salmone Durante le vacanze natalizie di IV elementare, la maestra Assunta ci diede da fare un'esercitazione: “Con l'aiuto dei genitori, disegnate...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 29 Dicembre 2019

Il porco vuol dormir pulito e mangiare sporco Erode era una bestia: pensava, per davvero, d'essere un uomo grande ma sapeva governare...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 22 Dicembre 2019

Vado a dormire, che mi scappa da sognare Falegname: di quelli che piallano il legno, smussano gli spigoli, lavorano la materia. Più...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 13 Dicembre 2019

Il Dio (in)affidabile Una confusione così grande in materia non se l'aspettava nemmeno l'uomo che, nella stagione dell'attesa, aveva visto più chiaro...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 8 Dicembre 2019

La prima-volta di Maria Gabriele la sorprese quando lei nemmeno se l'aspettava: «Un momento di gioia – scriveva A. Montagu – ci coglie...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 1 Dicembre 2019

Distrutti perchè distratti C'è gente così distratta che, vivendo, si perde il meglio di sé: «Ogni sera la luna mostra la sua...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 24 Novembre 2019

Autobiografia di un fallito. Biografia di un santo L'ultima fu la più spietata di tutte, la più feroce di tutte le tentazioni...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 17 Novembre 2019

Mi vergogno: la mia fede misura "zero-virgola" Accumulate tutto il buio dell'universo, poi moltiplicatelo all'infinito. Ditemi: è abbastanza per spegnere la flebile...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 10 Novembre 2019

Quando il tempo si misurerà in battiti Avanti un altro! Dopo scribi e farisei, tocca alla tribù dei sadducei. I quali, siccome...

don Marco Pozza – Commento al Vangelo di domenica 3 Novembre 2019

Cristo ha beatificato la cornacchia Tarchiatello, basso di statura, un po' cafone come chi detiene una fetta di comando da esercitare: a...

Commento al Vangelo di domenica 27 Ottobre 2019 – don Marco Pozza

Il gallo pensa che il sole si svegli per sentirlo cantare Il fariseo assomiglia tanto a quel gallo nel pollaio ch'è convinto...

Commento al Vangelo di domenica 13 Ottobre 2019 – don Marco Pozza

Uno su dieci ce la fa Probabilmente erano stati visti da tante persone. Persone che, vedendoli, avranno fatto finta di non vederli:...

Commento al Vangelo di domenica 6 Ottobre 2019 – don Marco Pozza

L'inutilità di Dio Il Maestro volava ad altissima quota. I suoi discepoli, più simili ai tacchini che alle aquile, prima della resa...

Commento al Vangelo di domenica 29 Settembre 2019 – don Marco Pozza

Il futuro del menefreghismo Entrando in casa di fretta, l'avrà pure calpestato, qualche volta, quell'uomo cencioso che «stava alla sua porta». Che...

Commento al Vangelo di domenica 15 Settembre 2019 – don Marco Pozza

L'occasione dell'infedeltà Il padre, vedendolo partire «per un paese lontano», già si era detto pronto ad aspettarlo, ad oltranza: “Se non tardi –...

Commento al Vangelo di domenica 8 Settembre 2019 – don Marco Pozza

Per non farsi ridere dietro Erano troppi quelli che gli stavano appresso: «Una folla numerosa andava con Gesù». Sbuffò come una locomotiva...

Commento al Vangelo di domenica 28 Luglio 2019 – don Marco Pozza

Padre nostro che sei in terra Ammetto di frequentare Dio e i suoi misteri sin da bambino: eredito dal mio casato l'aver...

Commento al Vangelo di domenica 7 Luglio 2019 – don Marco Pozza

L'(in)utilità delle istruzioni per l'uso Ha deciso tutto da Sè. Prima approderanno a destinazione gli amici, poi giungerà Lui e s'aggregherà loro: «Li...

Commento al Vangelo di domenica 16 Giugno 2019 – don Marco Pozza

La Trinità non è un dialogo tra merli Non fosse veramente morto per noi, domandarglielo sarebbe quanto meno lecito: “Che considerazione hai...

Commento al Vangelo di domenica 9 Giugno 2019 – don Marco Pozza

La siepe del Leopardi è stata strappata via Era ossessionato dall'infinito Giacomo Leopardi: finalmente toccarlo, dopo averlo a lungo immaginato, carezzato. Seduto...

Commento al Vangelo di domenica 2 Giugno 2019 – don Marco Pozza

Partire è sinonimo di rimanere Riparte. E' appena rientrato dall'aldilà che già riparte per l'aldilà: «Il miracolo non è essere giunto al...

Commento al Vangelo del 26 Maggio 2019 – don Marco Pozza

L'erotismo della voce La botta finale, quella che sta per colpire la ciurma amica, produrrà l'effetto di un colpo d'artiglieria pesante: materia...

Commento al Vangelo del 12 Maggio 2019 – don Marco Pozza

L'erotismo della voce E' il tono della voce a suggerire ciò che, sovente, abita oltre le parole: “C'è dell'altro, continua a perlustrare....

Commento al Vangelo di domenica 5 Maggio 2019 – don Marco Pozza

Pietro e la (parentesi chiusa) Avevano messo l'amore tra parentesi. Una storia d'affetti – colossale, fuor di misura, imbarazzante – mandata a...

Commento al Vangelo del 20 Aprile 2019, Sabato Santo – don Marco Pozza

Il lievito Madre Lo chiamarono per nome a più riprese: non riuscivano a staccarsi da quel sasso che le separava dall'Amore. La...

Commento al Vangelo di domenica 14 Aprile 2019 – don Marco Pozza

Transumanza a Gerusalemme E' l'altro braccio dell'abbraccio. Il primo a Betlemme, in una notte di veglia, di pastori: Cristo mise piede a...

Commento al Vangelo di domenica 7 Aprile 2019 – don Marco Pozza

«Era così bello vedella che se moriva» Le hanno scagliato l'indice addosso, una sorta di chiodi-martello manuale: «Maestro, questa donna è stata...

Commento al Vangelo di domenica 24 Marzo 2019 – don Marco Pozza

Contratti (solo) a tempo determinato Sono andati fuori di testa. Hanno visto sangue scorrere, avvertito grida da sotto la torre, udito lo...