Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 26 Gennaio 2023

30

- Pubblicità -

“Come agnelli in mezzo ai lupi”… un’immagine tutt’altro che rassicurante, in realtà però si tratta di un invito particolare, diretto a ciascuno di noi. La posta in gioco è alta, perché diventare agnelli significa fare sul serio, significa lasciarsi plasmare per sperimentare un Amore che non si ferma davanti a ostacoli, muri, insicurezze, paure, ma che abbraccia tutto, croce compresa.

Amare “fino all’ultimo respiro”… Gesù stesso viene chiamato “l’agnello di Dio”, perciò essere come agnelli non è segno di ingenuità, di incapacità di stare al mondo, ma al contrario, indica lo starci pienamente, il coraggio di andare e di stare in mezzo ai lupi… chissà che poi anche i lupi non diventino agnelli. Don Bosco ci conferma che se Dio arriva al cuore, questo senza dubbio accade… in noi e attorno a noi.

Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

- Pubblicità -