fra Stefano M. Bordignon – Commento al Vangelo del 13 Maggio 2023

357

✝️ Commento al brano del Vangelo di: ✝ Gv 15, 18-21

Se hanno perseguitato me perseguiteranno anche voi. Lo sappiamo, Gesù ce lo ha detto più volte e in vari modi, e tuttavia facciamo fatica a digerire questa parola, ed ogni volta che arriva una prova alziamo gli occhi al cielo per dire: Come mai mi capitano queste cose? Come mai proprio a me che mi comporto bene, che prego, che cerco di essere onesto e generoso, come mai ricevo male in cambio del bene.

Gesù ci ricorda allora che se siamo perseguitati mentre facciamo del bene, questo è per noi un segnale che siamo sulla strada giusta, questa è la strada dei discepoli di Gesù. Questo non è un invito ad andare in cerca di guai, mi raccomando, non andiamo in cerca delle persecuzioni, ma è un incoraggiamento a non fuggire davanti alle difficoltà, anzi possiamo perfino riuscire ad essere lieti nelle tribolazioni, perché è una grande soddisfazione per un cristiano scoprire di essere un autentico discepolo di Gesù.

- Pubblicità -

Quando il mondo vi odia sappiate che anche Gesù è passato per questa porta stretta. Però, fortunatamente, non tutti ci odiano, ed anche questa è una grazia, perché se noi siamo fedeli a Gesù, coloro che accolgono noi accolgono anche colui che ci ha mandato. E noi abbiamo la grazia di essere una benedizione per chi ci accoglie.

Link al video

Fonte: il canale YOUTUBE di fra Stefano