fra Stefano M. Bordignon – Commento al Vangelo del 12 Maggio 2023

370

✝️ Commento al brano del Vangelo di: ✝ Gv 15,9-11

Recentemente ho ascoltato l’intervista ad un attore che, parlando della sua vita, ha detto di essere rimasto deluso più dall’amicizia che dall’amore. Ed ho pensato che fosse una affermazione molto triste, infatti, anche se essere traditi da una persona che si ama è forse l’esperienza più dolorosa; tuttavia, essere traditi da un amico è certamente l’esperienza più deludente.

Perché, se la caratteristica principale che contraddistingue l’amore è il voler bene all’altro, l’amicizia si contraddistingue per la fedeltà e per l’essere in sintonia. Molte volte Gesù nel Vangelo ha detto che ci ama, ma oggi ci chiama anche amici, volendo dire che c’è qualcosa di ancora più grande dell’amore, non c’è un amore più grande di questo: dare propria vita per gli amici.

- Pubblicità -

Gesù ci chiama amici, ci considera suoi amici, e lo ha manifestato donando la sua vita per noi, e lo manifesta ogni giorno perché ci fa sempre conoscere la sua volontà, ci accompagna con la sua parola.

E noi accogliamo con gratitudine il dono della sua amicizia, certi che l’amico Gesù sa comprendere anche le nostre debolezze, ma senza mai approfittare di un dono così grande, perché non c’è niente di più brutto che tradire un amico.

Link al video

Fonte: il canale YOUTUBE di fra Stefano