Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 30 Maggio 2023

271

✝️ Commento al brano del Vangelo di: ✝ Mc 10,28-31

Ecco, noi abbiamo lasciato tutto e ti abbiamo seguito “.

Pietro…lascia la frase a metà!!!

Il prosieguo logico della stessa è una domanda: “ Che cosa ci abbiamo guadagnato? “

Gesu’ capisce cosa il discepolo volesse chiedergli e gli risponde cosi’: “ In verità io vi dico: non c’è nessuno che abbia lasciato casa o fratelli o sorelle o madre o padre o figli o campi per causa mia e per causa del Vangelo, che non riceva già ora, in questo tempo, cento volte tanto in case e fratelli e sorelle e madri e figli e campi, insieme a persecuzioni, e la vita eterna nel tempo che verrà “.

Quando anche noi ( e capita a tutti!!! ) ci facciamo la domanda di Pietro, andiamo a rileggerci la risposta di Gesu’ e meditiamola nel nostro cuore.

Però…un dubbio resta!!!

Gesu’ dice che mettendoci alla sua sequela riceviamo “ già ora, in questo tempo “, cento volte di piu’ rispetto a cio’ che abbiamo lasciato.

A volte non ci sembra che sia cosi’, a volte non riusciamo a vedere questo “ cento volte tanto “ ma ci sembra che la scelta della sequela sia stata quella sbagliata.

In quei frangenti dobbiamo solo pregare perché è il demonio, il male, che ci sta tentando, che sta cercando di “ farci cambiare strada “ per condurci verso la sua, quella della perdizione.

Pregando, in quei frangenti, facciamo memoria di tutte le meraviglie che il Signore ha già compiuto nella nostra vita.

Cio’ ci aiuterà a comprendere che è vero che abbiamo già ricevuto “ cento volte tanto “ e, pertanto, ci consentirà, allo stesso tempo, sia di resistere alla tentazione demoniaca che prova a spingerci verso “ la logica del mondo “ sia di restare saldi nella fede, anche dinanzi alle “ persecuzioni “.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.