Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 26 Aprile 2023

201

E questa è la volontà di colui che mi ha mandato: che io non perda nulla di quanto egli mi ha dato ma che lo risusciti nell’ ultimo giorno “.

Nulla.

Gesu’ non vuole perdersi nessuno di noi, vuole che tutti ci salviamo e abbiamo la Vita Eterna.

Se qualcuno, pertanto, non la otterrà, non sarà…colpa di Cristo ma sarà….. una sua libera scelta.

Io sono il pane della vita; chi viene a me non avrà fame e chi crede in me non avrà sete, mai “.

Ecco la strada per restare uniti a Cristo: nutrirsi di Lui ogni giorno, stare in intimità con Lui.

Non vi è cosa piu’ bella.

Spesso mi chiedo come le persone non sentano quest’esigenza vitale di cibarsi del corpo di Gesu’ quotidianamente.

Cristo è li’, in ogni tabernacolo, in ogni celebrazione eucaristica, e ha desiderio di “ farsi mangiare da noi “, di stare con noi.

Perchè sciupiamo questa grande occasione?

Oggi riflettiamo su questa “ opportunità “ che, in molti, ogni giorno, si fanno sfuggire.

Dico a te, fratello, dico a te, sorella, organizza diversamente le tue giornate: io credo che, se lo desideri, fatti salvi casi particolari, puoi inserire, in esse, la partecipazione alla Santa Messa e, almeno un volta alla settimana, un momento di adorazione per stare a tu per tu con Cristo.

Provaci.

Sono convinto, per esperienza personale, che non ne potrai più fare a meno.

Stare con Gesu’, nutrirsi di Lui, da piu’ gusto di qualsiasi altra attività.

Provare per credere.

Buona giornata e buon “ incontro con Cristo “ a tutti.