Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 2 Settembre 2022

247

Digiunano spesso e fanno preghiere, ….mangiano e bevono

Vestito nuovo, vestito vecchio

Vino nuovo, vino vecchio

Tre antipodi connotano il testo odierno.

Rappresentano la nostra vita “ senza “ o “ con “ lo Sposo.

Se Lui è sempre con noi, se fa parte delle nostre giornate, “ non possiamo digiunare “, anzi, al contrario, aneliamo a cibarci di Lui, che ci dona “ vino nuovo “, cioè la sua Parola, bevanda nutriente, ed un “ vestito nuovo “, cioè il “ grembiule “, che connota il nostro metterci a servizio dei fratelli.

Diversamente, se facciamo a meno di Lui, “ digiuniamo “, il nostro vino sarà “ vecchio “, cosi’ come il nostro vestito, che resterà quello della “ logica umana “, basata sull’egoismo.

Nuovo o vecchio.

Digiuno o cibo.

A ciascuno, come sempre, la sua scelta.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.

A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.