don Roberto Seregni – Commento al Vangelo del 19 Febbraio 2023

1134

Siate perfetti

Leggendo i testi di queste ultime due domeniche, possiamo contemplare da vicino la forza della Parola di Gesù e l’esigenza della proposta evangelica.

Il maestro ci chiama alla perfezione, e il modello di questo cammino di conversione è il Padre del Cielo. Perfetti, certo. Perfetti nell’amore, nella misericordia, nella pazienza. Queste pagine del Vangelo di Matteo conservano una carica rivoluzionaria stupenda, ma non dobbiamo appiattirle con un’interpretazione moraleggiante. La perfezione di cui parla Gesù è la pienezza dell’amore.

Prima di tutto, il maestro ci propone un’alternativa radicale alla legge del taglione: la via della “non vendetta”, della “non resistenza”. L’odio va stroncato con il perdono. La violenza va disarmata con la misericordia. Così ha fatto lui quando era appeso alla Croce. Non ha insultato, gridato o condannato. Inchiodato alla Croce Gesù ha solo pregato e perdonato. Queste pagine, infatti, non sono solo belle catechesi, ma sono un ritratto effervescente della sua vita.

- Pubblicità -

L’ultimo insegnamento è senza dubbio il più sconvolgente. Il maestro ci propone una espansione vertiginosa dell’amore: il tuo prossimo è anche il tuo nemico. Il tuo prossimo è la persona che odi o che ti odia, che non riesci a perdonare, è chi sparla di te, è chi ti tratta come uno zerbino. Quella persona è il tuo prossimo da amare e per il quale pregare. Questa è la vera sfida del cristianesimo: dilatare la circonferenza dell’amore.

Qual è la circonferenza del tuo amore?

Sei ancorato al porto o hai il coraggio di sfidare il mare aperto?

- Pubblicità -

Un abbraccio

don Roberto Seregni


Don Roberto (prete missionario della Diocesi di Como) – Sito Web Fonte: il canale Telegram “Sulla Tua Parola“.

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno