don Domenico Bruno – Commento al Vangelo del 26 Gennaio 2023

34

- Pubblicità -

Diciamoci la verità: Dio sta in cielo e io devo combattere su questa terra chiedendo qualche volta a lui la forza. Crediamo a un Signore così lontano da noi, che a volte ci convinciamo che non vale nemmeno la pena perdere tempo per lui che sarà indaffarato in altro e con altri.

Il catechismo di San Pio X insegnava che “il Signore è il cielo, in terra e in ogni dove”.

Nel Vangelo Gesù dice: “È vicino a voi il regno di Dio”, Dio è tra voi. Dio è presente tra noi grazie alla nostra testimonianza. Anzitutto Gesù ci ha aperti il passaggio alla vita eterna, quindi siamo già nel suo regno grazie alla figliolanza che abbiamo ottenuto con il Battesimo cristiano. Nell’attesa del compimento alla fine dei tempi, siamo chiamati a fare in modo che anche altri entrino nella grazia di questo regno e scampino alla dannazione eterna. 

Il male è la negazione del bene dal quale abbiamo la vita e nel quale siamo chiamati a vivere.

Fonte: il blog di don Domenico | Unisciti al suo canale Telegram @annunciatedaitetti oppure clicca QUI |Visita anche il suo canale YOUTUBE