Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 13 Febbraio 2022

317

- Pubblicità -

Non me ne vogliano gli esegeti esperti delle scritture… non me ne vogliano i grandi teologi, ma per spiegare le beatitudini devo riscriverle senza usare quel linguaggio volutamente provocatorio tanto caro a Gesù.

Spero di non stravolgerne il significato…

Felice (beati) chi si fida di Dio anche quando si trova nella povertà, nel bisogno, nella sofferenza e nella persecuzione.
E ahimè (guai) chi nella ricchezza, nella sazietà, nella gioia e nel successo se ne dimentica.

Insomma… la fede non è un porta fortuna… un talismano… un amuleto da usare perché vada tutto bene e per il verso giusto.

Quando ci accorgiamo se una persona ha veramente fede? Quando nella gioia sa ringraziare Dio pensando agli altri e nella sofferenza lo cerca sapendo che solo da Lui può trovare la forza per affrontarla.

Non ti dimenticare di Dio nella gioia, cercalo nella sofferenza! Ti cambia la vita!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay