Arcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 14 Maggio 2023

176

Queste parole che Gesù ci dona sono semplici, dirette e confortanti. Il centro di tutto è l’Amore: l’amore che Dio ha per ciascuno di noi, l’amore di cui non facciamo esperienza, l’amore che viviamo nei confronti degli altri, l’amore che percepiamo dagli altri. Gesù ci invita ad amare per essere felici e ci promette che, se anche è arrivato il momento in cui Lui se ne andrà, noi non saremo soli. La sensazione di rimanere orfani non è reale.

Gesù rimane con noi, attraverso lo Spirito Santo, il Paràclito. Noi non siamo soli. La solitudine fa paura, tanta. Ci si sente smarriti, le paure diventano insormontabili, i problemi quotidiani si ingrandiscono a dismisura. Come affrontare tutto questo? Non siamo soli: Gesù ci invita a seguire il suo comandamento, ad amare e a lasciarci amare. Ci ama per primo il Signore. L’amore di Dio arriva per primo perché noi, facendone esperienza, possiamo amare a nostra volta il Padre attraverso i fratelli. Ed amando non saremo soli.

Gesù ci rimane accanto. Non si allontana da noi: rimane qui, nello Spirito santo, che soffia intorno a noi ogni giorno. San Giovanni non si stanca di ripeterci che è l’amore al centro di tutto, è l’unica strada da percorrere, è ciò che ci unisce, ci rende “uno” in Dio.

- Pubblicità -

Per riflettere

Quante volte gli occhi sorridenti di uno sconosciuto, incrociati per caso, ci hanno riempito il cuore? Ecco dove sta l’amore di Dio per noi. Quante volte un gesto gentile che ci aspettiamo ci dona un sorriso e ci fa sentire meno soli? Ecco dove sta l’amore di Dio per noi.

FONTE: Ascolta e Medita – Centro Pastorale per l’Evangelizzazione e la Catechesi