Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 8 Giugno 2022

60

- Pubblicità -

La legge propone il bene e condanna il male. I profeti richiamano alla sua osservanza e alla conversione al Signore, che sempre perdona. Gesù non è venuto ad abolire la legge o i profeti, ma a compiere la volontà del Padre amando i fratelli per darci una concreta dimostrazione di come la legge e l’insegnamento dei profeti siano guide sicure per la nostra vita.

Chi non ama vede le norme come impossibili da osservare o come occasione per trasgredire, chi ama compie liberamente tutto, ma non in forza della legge, bensì dell’amore. Come direbbe San Francesco di Sales “tutto per amore, nulla per forza”.

Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedentedon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 8 Giugno 2022
Articolo successivoArcidiocesi di Pisa – Commento al Vangelo del 8 Giugno 2022