Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 4 Maggio 2021

157

Questa pagina di Vangelo mi fa venire in mente la famosa frase di Sant’Agostino “Ama e fa’ ciò che vuoi” perché se ami, di un amore vero e reale, dell’amore che il Padre ci indica con Gesù, nulla di ciò che fai può essere male. Agirai sempre per il bene. Per il bene dell’altro. Perché questo è l’amore vero.

È una fiducia tale da agire in nome di quell’amore, di quello che l’altro mi comanda – dove l’altro è il Padre. Nulla di ciò che mi dice potrà farmi male. Nulla di ciò che mi propone potrà fare male agli altri. Eppure nel nome di Dio si sono svolte azioni che nulla hanno a che fare con l’amore. E purtroppo succede ancora oggi. Questo non è l’amore del Padre.

L’amore del Padre ci chiedere di amare l’altro fino alla morte, di mettere sempre il prossimo al primo posto. Così potremmo trovare la vera pace, non la felicità effimera che il mondo ci offre. Questa è la vera pace che ci lascia Gesù, che ci offre, che ci insegna, che ci spiega.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 4 Maggio 2021
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 4 Maggio 2021