Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 18 Luglio 2021

40

I primi versetti del Vangelo di questa domenica sembrano descrivere le attività degli oratori, delle parrocchie e delle associazioni in questo periodo: si parte e si ritorna, si organizzano tornei e giochi, durante la gita non c’è neanche il tempo di mangiare, nell’Estate Ragazzi o nel Grest non c’è un attimo di pace… e, ad un certo punto, ci si ferma: stanchi, ma felici. E la domanda sorge spontanea: da dove viene questa felicità? Come fare per non sciuparla?

Tutti noi discepoli siamo invitati da Gesù a riposare, a stare con lui, in disparte, per un tempo in cui il silenzio non è vuoto,

Imitando Gesù nella sua compassione, non lasciamo sole le pecorelle consegnateci e affidiamoci a buone guide per non rimanere senza pastore.


Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno

Articolo precedenteDon Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 18 Luglio 2021
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 18 Luglio 2021