Fabrizio Morello – Commento al Vangelo del giorno, 9 Marzo 2022

108

- Pubblicità -

Le folle si “ accalcavano “ presso Gesu’ perché volevano “ un segno “.

Un segno, cioè un miracolo, un prodigio, un qualcosa che manifestasse che Lui fosse veramente il Figlio di Dio.

Malvagi.

Cosi’ li chiama Gesu’.

Perchè?

Malvagio, che noi utilizziamo con il significato di cattivo, significa anche “ indifferente nel fare il male “.

Ecco perchè Gesu’ non dà loro un segno.

- Pubblicità -

Perchè sono “ indifferenti “ a cio’ che li circonda, non scorgono che l’unico grande segno è Lui, è quello che compie.

Gesu’, in altre parole, dice: ma come fate a chiedermi un segno? Non vedete quanti ne ho già fatti?

No Gesu’, non li vedono e non li vediamo noi.

Perdona la nostra cecità, perdona la nostra indifferenza, che ci impedisce di capire che sei il Segno piu’ grande della nostra vita, che sei colui il quale ha segnato piu’ di tutti le nostre esistenze vendendo ad abitare in noi dal giorno del nostro Battesimo consentendoci cosi’, da uomini nuovi, di poter vivere la tua stessa vita.

Fratelli, sorelle, smettiamola di fare, come dice il bravo Don Luigi Maria Epicoco, i “ cacciatori seriali di segni “, ed iniziamo a “ vivere da segnati “ dal suo amore.

Buona giornata e buona riflessione a tutti.


A cura di Fabrizio Morello

Foto: mia.

Articolo precedenteVangelo Daily – Lettura e Commento al Vangelo del 9 Marzo 2022
Articolo successivoGesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 9 Marzo 2022