don Luigi Maria Epicoco – Commento al Vangelo del 2 Maggio 2020 – Gv 6, 60-69

181

C’è un rischio che serpeggia sempre nel cuore di un credente: riuscire a capire sempre la logica di Cristo. Capire è una cosa importantissima, ma nasconde la grande tentazione di voler tenere tutto sotto controllo. Chi conosce Cristo, lo ama e lo ascolta, e proprio per questo è disposto a lasciarsi allargare il cuore e la mente.

Questo processo di nuova consapevolezza passa attraverso la demolizione di nostre convinzioni, schemi e ragionamenti. Il Vangelo chiama questa visione nuova: conversione. Una persona che si converte è una persona che passa anche attraverso l’ascolto duro delle parole di Cristo. E certe volte la durezza del Vangelo ci fa pensare: “Ma chi me l’ha fatto fare?”.

È proprio su questa tentazione che Gesù parla oggi: «Questo linguaggio è duro; chi può intenderlo?». Gesù, conoscendo dentro di sé che i suoi discepoli proprio di questo mormoravano, disse loro: «Questo vi scandalizza? E se vedeste il Figlio dell’uomo salire là dov’era prima? È lo Spirito che dà la vita, la carne non giova a nulla; le parole che vi ho dette sono spirito e vita. Ma vi sono alcuni tra voi che non credono». Credere è mettersi in un circuito di conversione che stravolge la nostra mentalità e allarga il cuore. Credere è lasciarsi attirare dal Padre: «Per questo vi ho detto che nessuno può venire a me, se non gli è concesso dal Padre mio».

Ma è proprio qui che i discepoli ricevono una prima scrematura. Finché Gesù fa miracoli, dice parole emozionanti, guarisce i malati e moltiplica pani e pesci, sono tutti contenti. Ma appena nisce l’aspetto più emotivo dell’incontro per entrare nella logica del cuore e non più della pancia allora molti se ne vanno via. «Disse allora Gesù ai Dodici: “Forse anche voi volete andarvene?”.

Gli rispose Simon Pietro: “Signore, da chi andremo? Tu hai parole di vita eterna; noi abbiamo creduto e conosciuto che tu sei il Santo di Dio”». Bisogna rimanere con Gesù anche quando niscono le emozioni perché egli ha qualcosa di più di una semplice emozione: ha parole che rendono la vita eterna. 


AUTORE: don Luigi Maria Epicoco
PAGINA FACEBOOK
FONTE: Amen – La Parola che salva

AMEN ti offre in un unico volume giorno per giorno:

  • i testi della Santa Messa e la Liturgia delle Ore: Lodi Mattutine, Vespri e Compieta
  • il commento di Papa Francesco alle letture
  • meditazioni a cura di don Luigi Maria Epicoco e don Claudio Doglio
  • le Preghiere del cristiano, il Rosario, la Coroncina della Divina Misericordia e tante altre preghiere
  • il calendario liturgico

Pratico formato (cm. 11,5 x 14,4): 640 pagine – testo a caratteri grandi, ben leggibile.

ABBONATI A 12 MESI (12 NUMERI) A 34,90€
Prezzo verificato a maggio 2020

Articolo precedenteIV Domenica di Pasqua – 3 Maggio 2020. Percorso per la famiglia, con sussidio
Articolo successivodon Claudio Doglio – Commento al Vangelo del 3 Maggio 2020