don Francesco Paglia – Commento al Vangelo del 8 Aprile 2020

114

“Quanto mi volete dare perché ve lo consegni?”

Il giorno del tradimento, il giorno della tristezza.. Il mercoledì santo resta un giorno particolare.. Ci fa vedere l’assurdo del cuore di Giuda.. Teneva la cassa per essere ladro, stava con Gesù, lo ascoltava, lo seguiva, ma é stato capace di tradirlo! Tutto per soldi.. Quanto mi volete dare?

L’assurdo del cuore di Giuda ci fa entrare nell’assurdo del nostro cuore, che é capace di vendere e di vendersi al primo che capita, al potente di turno.. Per Giuda il posto centrale erano i soldi, per noi il posto centrale possono averlo tante cose.. E per queste cose o persone siamo capaci vendere anche le cose a noi più care, compresa la nostra dignità! Ma non é una novità.. Giuda é riuscito a vendere non solo il suo maestro, ma il figlio di Dio!

Siamo chiamati a vigilare sul “piccolo Giuda” come lo ha chiamato il Papa, presente in ognuno di noi! Quel Giuda che sacrifica tutto ed é capace di vendere qualsiasi cosa per… Ognuno sa quale é l’idolo di turno che ha preso possesso del nostro cuore..


A cura di don Francesco Paglia

Coordinatore del Centro diocesano vocazioni della Diocesi di Frosinone