don Cristiano Mauri – Commento al Vangelo del 1 Ottobre 2021

118

 Passione per l’umanità.

Il commento al Vangelo del giorno di don Cristiano Mauri.

Il testo in esame è estratto da una sezione più ampia, che copre i versetti dall’1 al 20 del capitolo 10, in cui Luca descrive l’invio in missione di 72 discepoli.

Nei versetti 1-12, Gesù si è prodigato in una serie di indicazioni e raccomandazioni rivolte ai missionari circa il loro equipaggiamento, lo stile di comportamento, il modo in cui cercare e accettare ospitalità, le azioni da compiere, le parole da dire.

Il compito assegnato ai 72 non appare semplice: viaggeranno con pochi mezzi, indifesi, umili e miti, contando sul buon cuore di chi vorrà accoglierli, dedicandosi senza risparmio ai poveri e sofferenti.

L’ultima delle raccomandazioni riguarda l’atteggiamento che dovranno tenere di fronte a eventuali rifiuti (il famoso “scuotete la polvere dai vostri calzari”), suggerimento che introduce proprio i versetti odierni.

Corazìn e Betsaida sono due villaggi della Galilea, delle zone circostanti il lago, attraversate da Gesù nella sua predicazione itinerante.

Il «guai» loro rivolto è un lamento più che una maledizione. Gesù intravede profeticamente che il rifiuto del Vangelo porterà quei paesi alla rovina.

La tematica è biblica: Dio offre un’ultima possibilità attraverso l’invio di un profeta che chiama alla conversione le città recalcitranti. I segni prodigiosi compiuti non hanno favorito il pentimento e il cambiamento di vita che invece perfino città straniere avrebbero saputo mettere in atto.

La resistenza di quei paesi è già un giudizio su di loro e la loro sorte non sarà migliore delle città pagane.

Il tono diventa ancora più drammatico nel passare a Cafarnao, città che ha visto una presenza abbondante di Gesù e ha goduto a lungo della sua predicazione, alla quale viene rivolto l’antico oracolo contro Babilonia (cfr Is 14, 14-15). Per la cura che le è stata destinata, il suo rifiuto è ancora più grave.

Il discorso si conclude poi con una rassicurazione nella quale i missionari potranno e dovranno trovare la forza e la consolazione necessarie ad affrontare le resistenze che incontreranno.

L’invio in missione stabilisce un legame stretto e profondo tra i 72 e colui che li ha mandati: nel momento della fatica potranno contare sulla comunione piena con il Padre e con il Figlio. […] Continua a leggere il commento qui…

Il sito di don Cristiano

Iscriviti alla mailing list: https://vangelodelgiorno.labottegadelvasaio.net/iscriviti/


Articolo precedenteAzione Cattolica – Commento al Vangelo di domenica 3 Ottobre 2021
Articolo successivoMt 18, 1-5.10