Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 28 Settembre 2021

72

Non è bello non essere accettati… non essere accolti… non è bello sentirsi esclusi… Anzi, non solo non è bello… ma fa proprio male!
Nonostante questo… non si risponde mai al male con il male. Altrimenti la catena del male e della cattiveria non si interrompe più!

Ma c’è anche un altro tema nel vangelo di oggi ed è la determinazione di Gesù.
Gesù ha una missione da svolgere… una volontà da compiere… e non si ferma di fronte alle difficoltà… alla incomprensione. Neanche il prendere coscienza che i propri discepoli non hanno capito nulla… lo fermerà.

La vita è fatta di impegni e promesse fatte a Dio, a noi stessi, ad altri o alla vita stessa e spesso nel portare avanti questi impegni e queste promesse si incontrano difficoltà, impedimenti, complicazioni. Ma è proprio in questi momenti che si vede di che pasta siamo fatti… è proprio nella difficoltà che dobbiamo trovare la forza di rimanere fedeli alla nostra missione, alla nostra vocazione.

Se un padre rinunciasse a fare il padre perché il figlio adolescente diventa oppositivo… se il maestro rinunciasse ad insegnare perché nella classe si trova alunni discoli… sarebbe la fine di tante vocazioni.

Ogni situazione, ogni relazione richiede l’impegno della fedeltà.
Nella difficoltà e nella fatica vai all’origine di ciò che ti ha spinto a metterti in gioco!

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Nicola Salsa – Commento al Vangelo del 28 Settembre 2021
Articolo successivodon Antonio Savone – Commento al Vangelo del 28 Settembre 2021