Don Antonio Mancuso – Commento al Vangelo del 14 Marzo 2021

22

Gesù non è semplicemente morto… è stato innalzato sulla Croce perché i problemi e le sofferenze se li è lasciati alle spalle, anzi, sulle spalle…
È ogni volta che siamo nella difficoltà sarà importante alzare lo sguardo… per vedere oltre i nostri ostacoli… e scorgere nel cielo il Suo volto crocifisso…
Gesù non è semplicemente morto… ha dato la vita… e non è la stessa cosa… perché chi muore muore, chi dona la vita ci ha fatto un regalo, la vita appunto… perché vivessimo in pace e pienamente…
E ogni volta che il nostro volto si fa triste… guardiamo la Croce per vedere il prezzo della nostra felicità…
Gesù non è semplicemente morto… ci ha dato l’amore… perché ci ha insegnato ad amare fino alla fine… dando la vita. Perché amare è dare vita… dare tempo… regalare possibilità… generare sorrisi…
E ogni volta che desideriamo amare… alziamo lo sguardo per vedere come si fa…
Cosa vedo nel Crocifisso?
Vedo il grado più alto dell’amore, perché se per amore non sei disposto a soffrire, forse non ami veramente…
Cosa vedo nel Crocifisso?
Vedo tempo donato per me…
Vedo pesi portati al posto mio…
Vedo lacrime versate per me…
Non vedo un morto… vedo l’amore…

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno


AUTORE: Don Antonio Mancuso PAGINA FACEBOOK

Image by blenderfan from Pixabay

Articolo precedentedon Vincenzo Marinelli – Commento al Vangelo del 14 Marzo 2021
Articolo successivoGiovani di Parola – Commento al Vangelo del 14 Marzo 2021