d. Giampaolo Centofanti – Commento al Vangelo del 6 Ottobre 2020

92

Marta è ancora nella fase agire con le proprie forze. Ci si sente bravi, si giudicano gli altri che non fanno secondo i nostri schemi, si insegna persino a Gesù. Tanti affanni.

La vita di Marta ci incoraggia perché nel prosieguo del sua cammino è divenuta una santa. Imparando a lasciarsi portare da Dio, a guardare col Suo sguardo scopre che Maria aveva un’altra chiamata, complementare alla sua, quella di accogliere Gesù mentre lei invece cucinava.

La parte migliore dunque è semplicemente cercare in una crescita serena e graduale la volontà di Dio. Sarà Lui a portarci nella preghiera e nel servizio secondo la specifica vita di ciascuno.


Fonte