Sr. Palmarita Guida – Commento al Vangelo del 18 Maggio 2023

324

Gesù prepara i suoi alla sua assenza. Ma essi non capiscono. Sono solo tristi per quelle parole. È un dato di fatto, ancora oggi che la vita con Gesù, in LUI e per Lui, riempie di gioia. Senza di Lui c’è tristezza. Anche quando non tutto ci va bene…

Se c’è Gesù dentro, la gioia non viene meno. I discepoli saranno angosciati dopo la morte di Gesù. Ma quando lo Spirito del Risorto si impossesserà di loro, scoppieranno di gioia in mezzo alle persecuzioni che dovranno affrontare.

Noi non vediamo il Gesù storico in carne ed ossa ma abbiamo il privilegio di vederlo nella fede, con gli occhi dell’amore. Sappiamo che Egli e con noi tutti i giorni ed è in noi sempre. Questo è fonte di gioia per il cristiano.

- Pubblicità -

Oggi misuro la mia gioia. Quanta ne possiedo e quanta ne dono?

A cura di Sr Palmarita Guida della Fraternità Vincenziana Tiberiade