18 Ottobre 2019 – Un milione di bambini recita il Rosario Per l’unità e la pace

1016

Carissimi amici,

per creare una nuova consapevolezza per il tema della “missione”, Papa Francesco ha indetto nell’ottobre 2019 il mese missionario mondiale straordinario. Con il motto “Battezzato e inviato: la Chiesa di Cristo missionaria nel mondo”, deve essere nuovamente riacceso a livello mondiale l’entusiasmo per la missione con iniziative pastorali e spirituali. Il punto focale verte soprattutto sulla missione personale di ogni cristiano.

Nel suo messaggio per il centenario dell’enciclica sulla missione “Maximum illud”, che è stata l’occasione per indire il mese missionario straordinario, Papa Francesco scrive: “L’attività missionaria rappresenta ancora oggi la più grande sfida per la Chiesa. Di conseguenza, la questione missionaria deve essere messa al primo posto. …Mettiamoci quindi in tutte le regioni della terra in uno “stato di missione permanente”. …Il mese straordinario della missione sia pertanto un periodo intenso e ricco di misericordia per incentivare iniziative e in particolare per approfondire la preghiera, che è l’anima di tutta la missione.

Per soddisfare il desiderio del Papa, desideriamo anche noi allacciare l’iniziativa mondiale di preghiera di quest’anno “Un milione di bambini recitano il Rosario” al tema della “missione” e pregare insieme ai bambini in particolare per i missionari e le nuove vocazioni missionarie. La patrona delle missioni mondiali, Santa Teresa di Lisieux, nella sua autobiografia “Storia di un’anima” scrive: “Capii che, se la Chiesa ha un corpo composto da diverse membra, l’organo più necessario, più nobile di tutti non le manca, il cuore. Capii che la Chiesa ha un cuore e che questo cuore arde d’amore. Capii che l’amore solo fa agire le membra del corpo mistico della Chiesa; che, se l’amore si spegnesse, gli apostoli non annuncerebbero più il Vangelo, i martiri rifiuterebbero di versare il loro sangue. Capii che l’amore racchiude tutte le vocazioni… Nel cuore della Chiesa, io sarò l’amore. E in questo modo sarò tutto.” Questa è anche la profonda intenzione della nostra iniziativa a livello mondiale: infervorare nuovamente il cuore della Chiesa con la preghiera dei bambini e colmarlo di amore missionario. La preghiera dei bambini deve diventare soprattutto l’anima del rinnovamento missionario della Chiesa.

Per questo, come negli anni precedenti, invitiamo voi, insegnanti, catechisti, educatori, genitori e nonni a partecipare a questa grande missione di preghiera dei bambini e il 18 ottobre alle ore 9 (o in un altro orario per voi opportuno) a recitare il Rosario insieme ai bambini, uniti a migliaia di gruppi di bambini in tutto il mondo.

Ci auguriamo di tutto cuore anche che questa iniziativa di preghiera diventi una “missione permanente”, come ci chiede il Papa, ovvero aiuti a creare “vivaci gruppi di preghiera del Rosario con i bambini”. Concretamente questo significa distribuire ogni mese tra i bambini i venti misteri del Rosario. Come aiuto si può dare ai bambini un mistero del Rosario anche su un bigliettino. Ogni bambino riceve quindi il compito di pregare ogni giorno una decina del Rosario con il relativo mistero assegnato. In questo modo, all’interno del gruppo si recita ogni giorno l’intero Rosario e si contempla tutta la vita di Gesù. Alla fine del mese si ridistribuiscono i misteri tra i bambini. La preghiera diventa quindi una vivace realtà che cambia la nostra vita, sostiene la missione della Chiesa e dona al mondo pace e unità.

  • Mauro Kard. Piacenza- Presidente    
  • P. Martin M. Barta – Assistente spirituale

Sito web di riferimento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.