La Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 30 Settembre 2023

316

“Il Figlio dell’uomo sta per essere consegnato”. Gesù viene consegnato. Da chi? Da Giuda. Ma, in senso radicalmente opposto, il vero “consegnatore” di Gesù è il Padre!

“Dio ha tanto amato il mondo da dare (alla lettera: “consegnare”) il Figlio unigenito…” (Gv 3,16). Quello che in modo ovvio è un tradimento, in senso ultimo è un dono. Anzi, “il dono” supremo!

Siamo davanti all’apice della misericordia divina. Dio fa del tradimento di Giuda l’evento della salvezza. Qui entriamo in un grande mistero, di come cioè il Signore possa trasformare – e lui solo lo può fare – il male in bene, di come tutto sia sempre e solo al suo servizio.

A cura di fra Simone dal suo canale Telegram (https://t.me/centoparole)

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno