la Parola in centoparole – Commento al Vangelo del 14 Novembre 2022

93

- Pubblicità -

C’è un dettaglio che mi colpisce in questo Vangelo: il cieco chiede a Gesù di poter vedere di nuovo. Quindi una volta vedeva, conosceva i colori, anche se solo nel ricordo. Ora una malattia gli impedisce di vivere della luce di oggi. Allora grida.

Tante volte anche noi viviamo solo con il ricordo della luce. Eppure, mentre è possibile vivere del pane di ieri, non è possibile vivere della luce o dell’amore di ieri! Dove sei oggi?

Nell’amore ogni mattina si ricomincia da capo. Grida anche tu a Gesù di guarirti dalla nostalgia del passato per essere amante nel presente. Non hai altro che l’oggi per amare!

 

Canale Telegram “la Parola in centoparole

Leggi altri commenti al Vangelo del giorno