Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 9 Maggio 2023

239

Gesù dà la pace e ci tiene a specificare che non è come quella che viene dal mondo. Forse alla parola “pace” associamo una vita senza turbamenti, senza difficoltà, senza “conflitti”, eppure anche gli stessi discepoli che erano lì in quel momento, ne hanno trovate di difficoltà, si sono scontrati con la realtà in cui vivevano, hanno litigato fra loro e lì in mezzo si sono fatti portatori di una novità, di un incontro che ha cambiato le loro vite.

La pace che viene da Gesù non ci “sistema la vita”, non ci cancella con uno schiocco di dita quell’esame complicato o quell’ostacolo a lavoro, non ci priva dei “turbamenti”, delle preoccupazioni che quotidianamente possiamo incontrare, ma ci offre la possibilità di guardare tutto quello che ci accade, anche ciò che mai avremmo pensato per noi, come occasione di incontro con il Padre, come momento per sperimentare che Lui c’è e che noi ci siamo per Lui.

Per questo, anche nei turbamenti, non sia turbato il nostro cuore, perché il Signore torna sempre.

- Pubblicità -

Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale!