Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 29 Maggio 2023

235

Oggi è il primo giorno del tempo ordinario; e non a caso la Liturgia ci fa vivere come primo giorno del tempo ordinario la Memoria di Maria Madre della Chiesa. Abbiamo concluso da poco il tempo di Pasqua che è uno dei tempi forti della Liturgia; e adesso inizia il tempo ordinario che per noi, animatori salesiani, diventa un tempo “fortissimo”.

Si perché la nostra spiritualità è una spiritualità dell’ordinario; del fare in maniera straordinaria l’ordinario; e Maria ci è modello in questo; essa ha vissuto costantemente l’ordinario della sua vita, per quanto possiamo definire la vita della madre di Gesù ordinaria; nel Vangelo di oggi c’insegna a non scappare, a non andare via, ma a stare in questo ordinario anche se vuol dire stare presso la croce; siamo chiamati ad iniziare questo nuovo tempo con l’impegno di essere fedeli al nostro ordinario.

A quale ordinario devi essere fedele? Forse ti stai rifugiando in eventi e situazioni straordinarie per non restare faccia a faccia con ciò che ti spetta, con il tuo ordinario?

- Pubblicità -

✝️ Commento al brano del Vangelo di: ✝ Gv 19,25-34

Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale!