Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 27 Aprile 2023

305

Siamo famosi in Italia per le lunghe tavolate in famiglia, per la condivisione e il cibo. Ma se a tavola manca il pane… è la fine. Un alimento così semplice eppure così buono, così essenziale.

Ecco, è un po’ così la nostra relazione con Gesù. Senza questo incontro, alla nostra vita manca il meglio. Vivacchiamo, andiamo avanti ma in fondo ci accontentiamo… Ci basta questo? Eh no! Sappiamo bene che in realtà cerchiamo la vita piena, viva, eterna. Ed è inutile girarci intorno: il pane da mangiare ogni giorno è Cristo, la Sua presenza nella nostra vita e il Suo corpo donato a noi nell’Eucarestia. Cose che sembrano semplici, forse scontate, ma ci riportano alla Vita ancora e ancora.

Prendersi cura della relazione con Lui significa conoscere un pane e una vita vera di cui non possiamo fare a meno, semplicemente perché avremo scoperto una bellezza per cui non possiamo accontentarci di nient’altro.

- Pubblicità -

E allora, vogliamo far finta di niente e non mangiare oggi questo pane?

Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale!