Giovani di Parola – Commento al Vangelo del 16 Maggio 2023

237

Oggi Gesù ci ricorda che non possiamo dire di amare senza osservare, cioè senza mettere in pratica nella nostra vita la Sua parola. Solo così saremo Suo tempio, sua dimora. La forza della fede viene poi alimentata dal grande dono che il Signore ci ha lasciato, il Dono principale dell’esistenza cristiana e senza il quale non c’è relazione con Cristo e con il Padre: lo Spirito Santo.

Papa Francesco, a riguardo, afferma: “Se possiamo in verità invocare Dio chiamandolo “Abbà – Papà”, è perché in noi abita lo Spirito Santo; è Lui che ci trasforma nel profondo e ci fa sperimentare la gioia commovente di essere amati da Dio come veri figli”.

Fonte: Il canale Telegram ufficiale di Animatori Salesiani: ogni giorno il Vangelo del giorno seguente sul tuo telefono e altri contenuti utili per il tuo cammino spirituale! 

- Pubblicità -