Gesuiti – Commento al Vangelo del giorno, 5 Maggio 2023

290

✝️ Commento al brano del Vangelo di: ✝ Gv 14,1-6

Gesù sta per vivere la sua Pasqua, che significa sperimentare la prova più difficile di tutta l’esistenza umana. Non si tratta semplicemente della sofferenza fisica, delle umiliazioni e della morte in croce, ma soprattutto dell’abbandono da parte dei suoi. Un cuore turbato non può che provare a fuggire di fronte alla difficoltà propria e altrui.

La risposta agli smarrimenti che ci si presentano lungo il corso della nostra vita è la fede. A parole sembra facile, ma sappiamo quanto sia faticoso, nei momenti più dolorosi, evitare di chiuderci in noi stessi, di puntare a un comodo isolamento spirituale perdendo di vista il cuore del messaggio evangelico, ovvero il donarsi al prossimo senza riserve.

- Pubblicità -

Senza l’aiuto di Dio, sarebbe del tutto vano anche solo tentare. Gesù ci ricorda che Lui è la via. Il cammino che ha tracciato, spendendo tutto sé stesso per gli invisibili di Israele, è davanti agli occhi di chi si fida, di chi accetta di rischiare. Verità e vita sono irraggiungibili per coloro che seguono la strada dell’interesse individuale. Le dimore sono pronte… a ogni cuore la possibilità di farsi prendere da Gesù per gioire con lui, e con chi abbiamo amato di più su questa terra, dell’amore infinito del Padre.

Fabrizio Barbieri

Continua a leggere gli altri approfondimenti del giorno sul sito

Fonte: Get up and Walk – il vangelo quotidiano commentato